Attenzione: il pc fa venire le rughe!  

Proprio così... ad affermare che chi passa molto tempo davanti ad un computer invecchia di più di coloro per i quali il pc è soltanto un soprammobile è il signor Giulio Basoccu docente all’Università La Sapienza di Roma, nonchè chirurgo estetico, che dichiara: «Dall’osservazione di un campione di 300 donne tra i 30 e i 40 anni che si sono rivolte al nostro studio abbiamo notato che due su tre passavano ogni giorno dalle cinque alle otto ore fisse davanti a un pc. E tutte lamentavano gli stessi problemi. Profonde occhiaie, rughe più accentuate intorno e tra gli occhi, pelle disidratata, colorito giallastro. Il desiderio comune - prosegue Basoccu - era quello di dare nuova luce a un viso stanco e opacizzato», inoltre il professore ci spiega che: «Trascorrere molte ore davanti a un computer rappresenta comunque uno stress fisico, anche se si sta seduti. Gli occhi si stancano, c’è bisogno di concentrazione e quindi si assumono involontariamente posizioni di alcune parti del viso che contribuiscono a segnare la pelle. Quando ci concentriamo aggrottiamo la fronte e, senza volerlo, forziamo le rughe tra gli occhi e quelle della fronte stessa. Il fatto di stare a lungo in un luogo chiuso, d’estate con aria condizionata e d’inverno con il riscaldamento, aumenta la disidratazione della pelle». Dopo tutto questo, quasi quasi spengo il pc...

Condividi


Articoli correlati per categorie



0 commenti

Posta un commento

Posta un commento